Spiagge

Il lungo litorale di Manfredonia, la Porta del Gargano, è un susseguirsi di spiagge e bassi fondali sabbiosi, che dai lidi della Riviera Sud arrivano alla sorgente dell’Acqua di Cristo con i suoi scogli e le acque da cui traspare il ricco fondale. Scendendo verso la riviera Sud, la costa cambia il suo profilo: da alto, roccioso, aspro, diventa basso e sabbioso, declinando dolcemente e terminando infine nella splendida e lunga riviera che giunge fino alla costa barese. Siponto è una gemma incastonata in questa riviera, tra le più belle e suggestive dell’intero Adriatico. Il Promontorio del Gargano, infine, deve la sua fama alle bellissime spiagge e calette, incastonate tra le falesie, che regalano viste e panorami mozzafiato.

 

Spiaggia Diomede (Castello)

E’ la spiaggia centrale della Città, quella preferita dagli abitanti per la sua comoda e suggestiva ubicazione e per la sabbia soffice e quasi bianca. E’ caratterizzata da una grande spiaggia libera e dalla presenza di Lidi privati che offrono numerosi servizi. Posta ai piedi del maestoso Castello Svevo-Angioino, che ne costituisce una splendida cornice, è la spiaggia frequentata da generazioni di manfredoniani, da quando nei primi anni del ‘900 si insediavano gli stabilimenti balneari con cabine a palafitta. E’ fiancheggiata dal lato destro dal Molo di Levante con il Faro e l’ormeggio dei pescherecci, dal lato sinistro da una lunga scogliera che si inoltra fino al Gargano. Formata da sabbia dorata e particolarmente indicata per i bambini, ha un fondale che in modo graduale, porta fino alla profondità di 8 mt., limite concesso per la balneazione. La presenza laterale del porto la preserva da forti onde o dalle maree. Alle sue spalle è il Viale Miramare, munito di punti di accesso e scivoli per i disabili, con parcheggi liberi. Durante la stagione estiva, due zone laterali i lidi attrezzati, sono destinate a spiaggia libera, delle quali quella sottostante il Molo di Levante del Porto, è attrezzata con chiosco di ristoro, ombrelloni e sdraio a nolo. Il lungomare è dotato di pizzerie, ristoranti, bar e nelle vicinanze, un parco-giochi per bambini che termina nella Villa comunale.

 

Scogliera di Manfredonia “Acqua di Cristo”

Affacciata sulla radice dell’omonimo golfo, per la sua rocciosità è la più ostica e quasi impraticabile dai non autosufficenti, ma è estremamente suggestiva, presenta un’acqua cristallina e in alcuni punti molto fredda per la presenza di diverse “Sorgenti”. Per questo è soprannominata “Acqua di Cristo”. Un tipico quadro dal piacevole sapore mediterraneo, invantevole nelle assolate giornate di piena estate. La costa vede la presenza di due stabilimenti balneari attrezzati, uno con piscina, ed un porticciolo tuirstico.

 

Spiaggia Siponto


E’ la spiaggia più grande del comune di Manfredonia e quella sicuramente più ricca di servizi e lidi, si caratterizza dall’intervallarsi di larghe spiagge libere con chioschi a Lidi privati con cabine, ristoranti, bar. La lunghissima spiaggia è interamente costituita da sabbia dorata con lidi attrezzati, di facile accesso anche per i bambini ed i disabili; parcheggi liberi e custoditi nel periodo estivo, nelle zone di ingresso agli stabilimenti balneari. Il mare con fondale sabbioso, degrada verso il largo in modo graduale, particolarmente comodo per i bambini. Proseguendo sul  lungomare che costeggia la spiaggia, luogo prediletto dagli amanti del running e dell’attività fisica all’aria aperta, si raggiunge il centro residenziale di Siponto, del cui antico splendore restano la zona archeologica e la Basilica romanica di Santa Maria di Siponto risalente al XII sec. La sera molti lidi si trasformano in locali dove trascorrere splendide serate tra ristorazione e musica, all’insegna della rinomata movida sipontina.

 

Riviera Sud


Il chilometrico litorale della Riviera Sud offre lidi e villaggi turistici attrezzati di ogni servizio oltre che alla presenza di numerose spiagge libere. La “Spiaggia degli Sciali” di Manfredonia è facilmente raggiungibile intraprendendo la Statale 159 delle Saline, da cui si diramano i numerosi accessi alla spiaggia. Si tratta di un lungo litorale di soffice sabbia chiara lungo quasi 20 chilometri, che si distende dal confine meridionale di Manfredonia fino a Zapponeta, toccando diversi Villaggi turistici. Questo suggestivo arenile è interrotto solamente in alcuni punti da infrastrutture e stabilimenti ed è per la maggior parte orlato da una tipica macchia mediterranea. Il mare che bagna la spiaggia è azzurro e con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per le famiglie con bambini e per gli amanti del nuoto. Sul litorale si trova il primo parco acquatico della Puglia, con scivoli, piscine e giochi d’acqua adatti a bambini ed adulti. Nella parte centrale di questo territorio ci sono le vasche di colmata che costituiscono l’Oasi del Lago Salso e la Riserva Frattarolo, zone umide inserite nel Parco Nazionale del Gargano. Tra la zona di Riserva naturale e immediatamente a ridosso dell’arenile, la zona coltivata chiamata “Sciali”, termine arabo che designava le barche a terra contenenti provviste di vario genere, dal sale ai mitili.
Fotografia: Creative Commons license (BY, SA), Patrick Nouhailler, “Puglia Pictures”, https://goo.gl/foSB5V

 

Spiagge del Gargano

La prima località che s’incontra partendo da Manfredonia in direzione Gargano è Macchia, con diverse spiagge raggiungibili attraverso le stradine che intersecano la SS 89, che diventa poi SP 53 nei pressi di Mattinata, distante da Manfredonia 16 km circa (passando per una galleria che bypassa la bella strada panoramica che s’inerpica su Monte Saraceno).
A Mattinata c’è una bellissima e lunga spiaggia di ciottoli bianchi, con diversi lidi attrezzati e spiagge libere. Proseguendo lungo la strada che circonda la costa (spettacolare e panoramica e col primo tratto, se si vogliono evitare le curve, reso agevole da una serie di gallerie), s’incontrano, oltre a panorami mozzafiato, tante altre spiagge e calette (tutte con spazi liberi o attrezzati), tra le quali Mattinatella (distante da Manfredonia circa 25 km), sabbiosa, e Vignanotica (35 km), di sassi, immersa sul mare e protetta dalle bianche falesie. Spingendosi oltre, si raggiungono poi Pugnochiuso, Baia di Campi, Cala San Felice, Baia di Manacore, Vieste e Peschici. E quindi, continuando la circumnavigazione, il litorale di San Menaio, Rodi Garganico e le spiagge nei pressi dei laghi di Lesina e Varano.
Infine, per chi ha qualche giorno in più, va detto che sarebbe memorabile un’escursione alle Isole Tremiti (raggiungibili via mare da Vieste e Termoli o, in elicottero e con un sorvolo mozzafiato, da Foggia), con i loro spettacolari fondali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *