Abbazia di San Leonardo

Sita a 10 Km. da Manfredonia sulla S.S. 89 per Foggia, l’ Abbazia di San Leonardo in Lama Volara era parte integrante di un insigne complesso abbaziale dei Cavalieri Teutonici sorto tra la fine del sec. XI ed il principio del XII sec. L’impianto del tempio consta di tre navate a tre absidi semicircolari. La navata centrale è arricchita da due cupole in asse, mentre quelle laterali sono coperte da semibotti. Sul lato nord-ovest emerge un superbo portale.

L’Abbazia il 21 giugno di ogni anno, tra alle ore 12 (ora solare), vede il verificarsi del fenomeno del misterioso raggio di sole più alto dell’anno, catturato attraverso un foro gnomonico di un rosoncino a 11 raggi, collocato nella volta della chiesa, che nulla ha da invidiare alla celebre Cattedrale francese di Chartres, dove a mezzodì di ogni solstizio d’estate un raggio di sole illumina una formella metallica incastrata nel pavimento mediante il foro di una ventrata, mentre il fascio di luce di S. Leonardo cade al centro dei due pilastri, che guardano l’ingresso laterale della chiesa.

Inoltre, all’interno della Chiesa è possibile ammirare l’artistico Crocifisso ligneo. Si tratta di un vero capolavoro d’arte del XII-XIII sec. delle dimensioni di m. 2,44 d’altezza per 2,20 di larghezza. La scultura, realizzata in loco da intagliatore dauno, funge quasi da ponte tra il mondo delle icone con pittura e tecnica orientali e quello delle sculture d’Oltralpe con la corrente nordica, portata prima dai Normanni e dagli Svevi e successivamente dagli Angioini.

Fonte: “Nunzio Tomaiuoli”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *