Velocità di Crociera

MANFREDONIA TAPPA PER NAVI DA CROCIERA

Dodici e ventitré: sono il numero di attracchi di navi da crociera di lusso previsti per il 2018 ed il 2019 nel porto di Manfredonia, città dal sempre più ampio respiro e forte appeal turistico, assai cresciuta negli ultimi anni. Le (complessive) trentacinque date per questo “biennio sperimentale” sono state comunicate dall’Agenzia Mario De Girolamo nel corso di un incontro presso l’Agenzia del Turismo di Manfredonia, con il quale sono state poste le basi per il coordinamento dell’accoglienza dei croceristi in collaborazione con l’Autorità Portuale.

Dunque Manfredonia si attesta in una prestigiosa élite di scali portuali che schiude, in una brevissima prospettiva, l’opportunità di importanti ricadute – dirette e d’indotto – economiche ed occupazionali. Infatti, come riferito dall’Agenzia De Girolamo, la città durante lo scorso autunno-inverno è stata visitata in incognito dai vertici e referenti di affermate compagnie che l’hanno individuata come meta turistica ideale per il loro target, medio-alto, meritevole di essere inserita da subito nei loro itinerari.

La prima nave, la “Panorama II” (che ritornerà il prossimo 21 settembre), è in arrivo il prossimo 28 giugno e resterà attraccata al Molo di Ponente dalle ore 7 alle ore 14. A bordo una cinquantina di statunitensi che faranno tappa nel Golfo nel corso di un tour dell’Adriatico che tocca le località costiere (italiane e straniere) più prestigiose. 

Oltre alla “Panorama II” nel 2018 faranno scalo anche le navi Arethusa (27 luglio, 6 agosto, 7 settembre, 17 settembre) e Artemis (2 agosto, 12 agosto, 13 settembre,23 settembre, 25 ottobre, 4 novembre). Anch’esse sono due navi da crociera frequentate da americani e sosteranno in media dalle ore 7 alle 23.30, per permettere ai crocieristi di poter godere delle bellezze di Manfredonia e del territorio.

Le due navi hanno già programmato un numero ancor maggiore di attracchi nel periodo aprile-novembre 2019: Arthemis (8 aprile,10 maggio, 20 maggio, 21 giugno, 1 luglio, 1 agosto, 12 agosto, 13 settembre, 23 settembre, 25 ottobre, 4 novembre), Arethusa (12 aprile, 22 aprile, 24 maggio, 3 giugno, 5 luglio, 15 luglio, 16 agosto, 26 agosto, 27 settembre,7 ottobre, 19 ottobre, 29 ottobre).

Benvenuti in Puglia, benvenuti a Manfredonia.

 

Fotografia: Matteo Nuzziello

L’Optmist Italia Kinder a Manfredonia

Grande vela a Manfredonia nel weekend 6-8 luglio. La città, infatti, ospiterà il “Trofeo Optimist Italia Kinder+ Sport Coppa AICO”, la più importante competizione velica a livello giovanile, dove a sfidarsi saranno i migliori atleti a livello italiano, i campioni del futuro.
Numerosissime sono le manifestazioni a livello internazionale, nazionale e regionale che ogni anno si svolgono nel territorio italiano e quest’anno la AICO (Associazione Italiana Classe Optimist) ha scelto Manfredonia come location per la quarta tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder+ Sport Coppa AICO.
Ognuna delle tappe precedenti ha visto la partecipazione media di 400 giovani atleti per ogni occasione e per Manfredonia si prevedono numeri maggiori.
La manifestazione, organizzata dal Centro Velico Gargano e dallo Yachting Club Marina del Gargano, rispettivamente il circolo più antico e quello più giovane della città – in collaborazione con l’Agenzia del Turismo di Manfredonia – sarà ospitata dal Porto Turistico “Marina del Gargano”, simbolo di eccellenza nel sistema portuale turistico e dell’accoglienza nel territorio pugliese.
La vela giovanile, nella classe Optimist – la più numerosa che avvia alla disciplina-, inizia la sua attività sportiva open più partecipata con il Circuito itinerante più amato dai piccoli velisti, che vede Optimist Italia, Federazione Italiana Vela e Kinder + Sport impegnati insieme per coltivare e far crescere al meglio il grande vivaio che in Italia conta oltre 1000 associati alla classe Optimist. A confronto futuri campioncini, ma soprattutto tanti, tantissimi giovanissimi dai 9 ai 15 anni, alle prime esperienze sportive. Per tutti l’obiettivo è divertimento, condivisione di momenti felici con tanti amici che man mano si conoscono di tappa in tappa, scoperta dei più bei tratti di costa della nostra meravigliosa Italia, superamento di alcune paure che il mare può dare e conoscenza di alcune prime basi dell’arte marinara.
 
La classe Optimist
La Classe Optimist rappresenta ad oggi la specialità di deriva velica agonistica con il maggior numero di atleti al mondo e in Italia.
Principi ed Obiettivi
Condividendo i principi nazionali Federali ed internazionali, la Classe Optimist ha come obiettivo fondamentale la promozione della vela come disciplina sportiva tra i giovani dai 6 ai 15 anni
Un percorso formativo importante che si basa sull’insegnamento di:

  • Amore per il mare e la natura, per imparare a rispettare il luogo in cui lo sport viene vissuto e praticato
  • Spirito marinaro e fair sail, solidarietà e rispetto per gli altri
  • Spirito di sacrificio comune, come fare squadra e vivere in gruppo

IL PROGRAMMA DELLA TAPPA DI MANFREDONIA

Giovedì 28 giugno

Conferenza Stampa di presentazione della manifestazione – Comune di Manfredonia, Terrazza Cappella della Maddalena, ore 10,30

Venerdì 6 luglio

Cerimonia di apertura della Manifestazione e briefing equipaggi ore 09,30 Piazza Fontana Piscitelli, Manfredonia 1^ giornata regate dal Marina del Gargano ore 12,00

Sabato 7 luglio

2^ giornata regate Marina del Gargano

Domenica 8 luglio

3^ giornata regate e Cerimonia di Premiazione

Marina del Gargano

Situata nel Golfo di Manfredonia e adiacente al centro storico, la Marina del Gargano è il nuovo porto turistico dell’Adriatico, finalmente in grado di ospitare in transito e in maniera stanziale per tutte le stagioni imbarcazioni e super yachts fino a 60 metri.

Incomparabile per posizione strategica e sicurezza meteomarina, fondali e qualità dei servizi, la Marina del Gargano costituisce un esclusivo polo d’attrazione e incontro per turisti e diportisti che vogliono visitare, vivere e godersi il nostro Promontorio del Gargano, o intraprendere itinerari e vacanze verso le vicine località internazionali quali la Croazia, la Grecia, e tutto il versante adriatico del Mediterraneo.

Fruibile in tutte le stagioni dell’anno, con clima mite e stabile, consente di vivere il mare e godere dei suoi benefici anche d’inverno. Il porto turistico è dotato di  attività e servizi commerciali
(ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie, american bar), accesso ai pedoni con Passeggiata Panoramica Sopraelevata ed è adiacente al centro storico ed al Lungomare del Sole.

Faro e Porto Peschereccio

Il Faro di Manfredonia, da sempre simbolo della città, sorge a pochi metri da Piazzale Silvio Ferri.
La lanterna, con ottica rotante e portata di ventitré miglia marine, offre dalla sommità una speciale vista sul mare e sulla parte antica del borgo. Novanta gradini, distribuiti lungo una stretta scala a chiocciola, conducono fino al ristretto spazio che ospita il Faro.
Un piccolo “museo” con un lampadario realizzato con un salvagente e modellini di velieri, testimonia la storia di questo faro e dei suoi occupanti.
Danneggiato dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, è stato completamente restaurato e oggi perfettamente funzionante. A fare da cornice i due moli pescherecci, che ospitano una delle flotte più antiche e numerose d’Italia.

Spiagge

Il lungo litorale di Manfredonia, la Porta del Gargano, è un susseguirsi di spiagge e bassi fondali sabbiosi, che dai lidi della Riviera Sud arrivano alla sorgente dell’Acqua di Cristo con i suoi scogli e le acque da cui traspare il ricco fondale. Scendendo verso la riviera Sud, la costa cambia il suo profilo: da alto, roccioso, aspro, diventa basso e sabbioso, declinando dolcemente e terminando infine nella splendida e lunga riviera che giunge fino alla costa barese. Siponto è una gemma incastonata in questa riviera, tra le più belle e suggestive dell’intero Adriatico. Il Promontorio del Gargano, infine, deve la sua fama alle bellissime spiagge e calette, incastonate tra le falesie, che regalano viste e panorami mozzafiato.

 

Spiaggia Diomede (Castello)

E’ la spiaggia centrale della Città, quella preferita dagli abitanti per la sua comoda e suggestiva ubicazione e per la sabbia soffice e quasi bianca. E’ caratterizzata da una grande spiaggia libera e dalla presenza di Lidi privati che offrono numerosi servizi. Posta ai piedi del maestoso Castello Svevo-Angioino, che ne costituisce una splendida cornice, è la spiaggia frequentata da generazioni di manfredoniani, da quando nei primi anni del ‘900 si insediavano gli stabilimenti balneari con cabine a palafitta. E’ fiancheggiata dal lato destro dal Molo di Levante con il Faro e l’ormeggio dei pescherecci, dal lato sinistro da una lunga scogliera che si inoltra fino al Gargano. Formata da sabbia dorata e particolarmente indicata per i bambini, ha un fondale che in modo graduale, porta fino alla profondità di 8 mt., limite concesso per la balneazione. La presenza laterale del porto la preserva da forti onde o dalle maree. Alle sue spalle è il Viale Miramare, munito di punti di accesso e scivoli per i disabili, con parcheggi liberi. Durante la stagione estiva, due zone laterali i lidi attrezzati, sono destinate a spiaggia libera, delle quali quella sottostante il Molo di Levante del Porto, è attrezzata con chiosco di ristoro, ombrelloni e sdraio a nolo. Il lungomare è dotato di pizzerie, ristoranti, bar e nelle vicinanze, un parco-giochi per bambini che termina nella Villa comunale.

 

Scogliera di Manfredonia “Acqua di Cristo”

Affacciata sulla radice dell’omonimo golfo, per la sua rocciosità è la più ostica e quasi impraticabile dai non autosufficenti, ma è estremamente suggestiva, presenta un’acqua cristallina e in alcuni punti molto fredda per la presenza di diverse “Sorgenti”. Per questo è soprannominata “Acqua di Cristo”. Un tipico quadro dal piacevole sapore mediterraneo, invantevole nelle assolate giornate di piena estate. La costa vede la presenza di due stabilimenti balneari attrezzati, uno con piscina, ed un porticciolo tuirstico.

 

Spiaggia Siponto


E’ la spiaggia più grande del comune di Manfredonia e quella sicuramente più ricca di servizi e lidi, si caratterizza dall’intervallarsi di larghe spiagge libere con chioschi a Lidi privati con cabine, ristoranti, bar. La lunghissima spiaggia è interamente costituita da sabbia dorata con lidi attrezzati, di facile accesso anche per i bambini ed i disabili; parcheggi liberi e custoditi nel periodo estivo, nelle zone di ingresso agli stabilimenti balneari. Il mare con fondale sabbioso, degrada verso il largo in modo graduale, particolarmente comodo per i bambini. Proseguendo sul  lungomare che costeggia la spiaggia, luogo prediletto dagli amanti del running e dell’attività fisica all’aria aperta, si raggiunge il centro residenziale di Siponto, del cui antico splendore restano la zona archeologica e la Basilica romanica di Santa Maria di Siponto risalente al XII sec. La sera molti lidi si trasformano in locali dove trascorrere splendide serate tra ristorazione e musica, all’insegna della rinomata movida sipontina.

 

Riviera Sud


Il chilometrico litorale della Riviera Sud offre lidi e villaggi turistici attrezzati di ogni servizio oltre che alla presenza di numerose spiagge libere. La “Spiaggia degli Sciali” di Manfredonia è facilmente raggiungibile intraprendendo la Statale 159 delle Saline, da cui si diramano i numerosi accessi alla spiaggia. Si tratta di un lungo litorale di soffice sabbia chiara lungo quasi 20 chilometri, che si distende dal confine meridionale di Manfredonia fino a Zapponeta, toccando diversi Villaggi turistici. Questo suggestivo arenile è interrotto solamente in alcuni punti da infrastrutture e stabilimenti ed è per la maggior parte orlato da una tipica macchia mediterranea. Il mare che bagna la spiaggia è azzurro e con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per le famiglie con bambini e per gli amanti del nuoto. Sul litorale si trova il primo parco acquatico della Puglia, con scivoli, piscine e giochi d’acqua adatti a bambini ed adulti. Nella parte centrale di questo territorio ci sono le vasche di colmata che costituiscono l’Oasi del Lago Salso e la Riserva Frattarolo, zone umide inserite nel Parco Nazionale del Gargano. Tra la zona di Riserva naturale e immediatamente a ridosso dell’arenile, la zona coltivata chiamata “Sciali”, termine arabo che designava le barche a terra contenenti provviste di vario genere, dal sale ai mitili.
Fotografia: Creative Commons license (BY, SA), Patrick Nouhailler, “Puglia Pictures”, https://goo.gl/foSB5V

 

Spiagge del Gargano

La prima località che s’incontra partendo da Manfredonia in direzione Gargano è Macchia, con diverse spiagge raggiungibili attraverso le stradine che intersecano la SS 89, che diventa poi SP 53 nei pressi di Mattinata, distante da Manfredonia 16 km circa (passando per una galleria che bypassa la bella strada panoramica che s’inerpica su Monte Saraceno).
A Mattinata c’è una bellissima e lunga spiaggia di ciottoli bianchi, con diversi lidi attrezzati e spiagge libere. Proseguendo lungo la strada che circonda la costa (spettacolare e panoramica e col primo tratto, se si vogliono evitare le curve, reso agevole da una serie di gallerie), s’incontrano, oltre a panorami mozzafiato, tante altre spiagge e calette (tutte con spazi liberi o attrezzati), tra le quali Mattinatella (distante da Manfredonia circa 25 km), sabbiosa, e Vignanotica (35 km), di sassi, immersa sul mare e protetta dalle bianche falesie. Spingendosi oltre, si raggiungono poi Pugnochiuso, Baia di Campi, Cala San Felice, Baia di Manacore, Vieste e Peschici. E quindi, continuando la circumnavigazione, il litorale di San Menaio, Rodi Garganico e le spiagge nei pressi dei laghi di Lesina e Varano.
Infine, per chi ha qualche giorno in più, va detto che sarebbe memorabile un’escursione alle Isole Tremiti (raggiungibili via mare da Vieste e Termoli o, in elicottero e con un sorvolo mozzafiato, da Foggia), con i loro spettacolari fondali.

Gargano, un Grande slam

Presentata la seconda edizione del Grande Slam di vela del Gargano

Si preannunciano circa 170 imbarcazioni iscritte alle regate della seconda edizione del “Grande slam del Gargano”. I numeri parlano chiaro e testimoniano la crescita dell’evento velico più importante della Puglia in grado di valorizzare l’intero territorio garganico. La manifestazione è stata presentata nell’affascinante cornice di “Tenuta Monsignore” a Mattinata, e rinnova la collaborazione tra le sezioni di Manfredonia e Vieste della Lega Navale Italiana con l’agenzia Wave Production.

La novità principale dell’edizione 2018 del Grande Slam è il numero delle regate. Quest’anno sono sei, due in più rispetto al passato con l’inserimento nel ricco calendario della “Regata dei trabucchi” e della “Coppa Monsignore”. Da giugno a settembre, quattro mesi da vivere nel segno della vela, del mare, dello sport e delle eccellenze garganiche.
“Bissiamo una iniziativa che lo scorso anno ha avuto una fase sperimentale – spiega il presidente della Lni di Manfredonia, Donato D’Andrea -. Più regate, più imbarcazioni iscritte e più partner a supporto, ci fanno capire che ci abbiamo visto giusto. Non solo nella crescita del movimento velico ma anche nello sviluppo della nostra amata terra”.

Si parte l’1 giugno con la “Regata dei parchi” da Vieste a Lastovo in Croazia. Il secondo appuntamento è previsto il 15 giugno con la “Spring Race Diomedee” da Manfredonia alle Isole Tremiti. Il 13, 14 e 15 luglio sarà la volta della “Regata dei Trabucchi” che si svolgerà in notturna da Manfredonia a Rodi. Il 9 settembre sono in programma due appuntamenti: la “Lions Daunia Cup” da Manfredonia a Mattinata e la “Coppa Monsignore” sempre a Mattinata. A chiudere il Grande Slam l’evento di punta, quale la “Pizzomunno Cup” da Manfredonia a Vieste il 14, 15 e 16 settembre. “La Regata dei parchi inaugura il Grande Slam e avvicina le due sponde dell’Adriatico in un gemellaggio tra Gargano e Croazia che presto si concretizzerà anche tra i territori oltre che tra i circoli velici – commentano il presidente e il delegato allo Sport della Lni di Vieste, Enrico Di Febo e Francesco Aliota -. Vista la nutrita partecipazione speriamo nelle migliori condizioni meteo-marine per la riuscita della regata”. “La vela è un importante volano di crescita per il nostro Gargano”, commentano all’unisono la presidente del Parco del Gargano, Carmela Strizzi e Dario Carlino assessore allo Sport del Comune di Vieste. “Questo sport è in grado di attirare turismo di qualità, oltre a promuovere le nostre eccellenze e la nostra storia. Le istituzioni saranno sempre al fianco dell’organizzazione”.

Il “Grande Slam del Gargano” non è solo vela, perché sono state organizzate varie manifestazioni collaterali che vanno ad arricchire ulteriormente il programma. Due le “nuotate” previste, una nella marina di Manfredonia e l’altra in quella di Vieste. Il 15 giugno, inoltre, ci sarà alle Isole Tremiti la sfilata “Miss Diomedee – Regina del mare”. Al concorso di bellezza curato dall’attrice Floriana Rignanese, prenderanno parte i giovani volti femminili del territorio che dimostrano anche confidenza con il mondo del mare. “Da una piccola idea nata scherzando – racconta il delegato allo sport della Lni di Manfredonia, Massimo Tringale – il Grande Slam è diventata la manifestazione più importante dell’estate velica del Gargano e della Puglia intera. Due le chicche che andranno ad impreziosire questa edizione: la regata notturna dei Trabucchi che sancirà la riapertura del porto di Rodi e la Coppa Monsignore che potrà essere seguita per intero da tutti i bagnanti e appassionati presenti sulla costa di Mattinata”.