Le Giornate della storia

Il Corteo Storico e le celebrazioni della Fondazione di Manfredonia

Buon compleanno Manfredonia! Per i 762 anni dalla sua fondazione, a festeggiarla con tutti i crismi storico-culturali è Re Manfredi in persona con la sua sfavillante corte fatta di dame, cavalieri, musicisti, danzatrici, soldati ed i contradaioli di “Torre dell’Astrologo”, “Torre del Fico”, “Torri San Francesco\De Angelis” e “Torre Santa Maria”. Questo weekend, quindi, la città del Golfo sarà ricca di appuntamenti, a partire dall’atteso corteo in costumi d’epoca che attraverserà il centro storico nella serata di sabato 21. Iniziano così le “Giornate della Storia” (organizzate dall’Agenzia del Turismo e dal Comune di Manfredonia con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo don Milani uno + Maiorano ed il patrocinio della Presidenza del Consiglio regionale della Puglia, Gal DaunOfantino, Touring Club Italiano e Pro Loco di Manfredonia) che si inseriscono nel più ampio progetto del “Palio delle Contrade delle Torri di Re Manfredi”, giunto quest’anno alla sua seconda edizione.

“Lo mese d’Abrile lo iurno de Santo Giorgio Re Manfredo fuie mpersona à desegnare lo pedamiento de le mura, et a squadrare le strate de Manfredonia, et de lo ditto mese Anno Domini 1256 fue posto la prima preta nchella città, e se accomenzaje a frauecare de la banna de levante, et ce lavorare chiù de setteciente huommene”.Così la storiografia tramanda il racconto della poetica fondazione di Manfredonia, che, l’Agenzia del Turismo, quest’anno ha deciso di anticipare di pochi giorni per favorire una più ampia fruizione da parte di cittadini e turisti, garantendo ancora maggiore appeal al weekend ed arricchendo il menù delle già numerose opportunità attrattive del territorio.

I festeggiamenti saranno aperti sabato 21 (alle ore 19) dal“Corteo di Re Manfredi” (raduno radice del Molo Molo di Ponente – Dogana. Percorso: Viale Kennedy, Corso Manfredi; sosta in Piazza del Popolo per omaggiare il nostro Sovrano con balli medievali in una cornice di fiori; Via del Porto – già via Stella). All’arrivo in Piazzale Ferri, esibizione di Carosello di tamburi, balletti medievali e combattimenti. Alle 20.30, nella medesima location, andrà in scena lo spettacolo“Re Manfredi: Volo nella Storia” (testo e regia di Vittorio Tricarico).

La domenica, invece, sarà tutta dedicata ai giochi medievali tra le quattro Contrade, che si sfideranno a partire dalle ore 10.30 in Spiaggia Castello nelle seguenti discipline: inanellamento della lancia, combattimento a cavallo tra Cavalieri, lancio del giavellotto, destino di un traditore.
Media partner dell’evento Manfredonianews.it, Radio Manfredonia Centro e Rete Smash.

Corso d’inglese per gli operatori

Al via un corso gratuito d’inglese turistico per gli operatori ricettivo-commerciali di Manfredonia

Il corso si svolgerà il 3, 10, 17, 24 e 31 maggio 2018 presso la “Sala del Crocifisso” della Biblioteca comunale ed è aperto ad un massimo di 25 partecipanti. Le modalità d’iscrizione.
L’Agenzia del Turismo di Manfredonia organizza il primo corso gratuito d’inglese “basic” per gli operatori del settore ricettivo-commerciale di Manfredonia  (bar, ristoranti, pizzerie, hotel, b&b, campeggi, negozi, ecc), al fine di aumentarne le competenze e facilitare l’interazione con l’utenza straniera in aumento in città, nell’ottica dell’innalzamento della qualità dei servizi e dell’accoglienza.

Il corso di n. 5 lezioni (della durata di 2 ore cadauna) è rivolto in particolar modo agli addetti a contatto con il pubblico\front office (camerieri, barman, personale di sala, cassieri, receptionist, commessi, assistenti bagnanti ecc.). Le lezioni saranno incentrate su modelli di conversazione base con approfondimenti su accoglienza, termini tecnici del settore turistico, lessico e comunicazione, presentazione di menù ed ingredienti, gestione di prenotazioni telefoniche, modalità di produzione di informazioni ed indicazioni sulle attrattive turistiche del territorio.

Il corso si svolgerà nelle giornate del 3, 10, 17, 24 e 31 maggio 2018 (dalle ore 16 alle ore 18) presso la “Sala del Crocifisso” della Biblioteca comunale (Corso Manfredi, 22),ed è aperto ad un massimo di n. 25 partecipanti (ogni attività potrà indicare un massimo di due unità)

Le iscrizioni dovranno pervenire entro le ore 18 del 24 aprile p.v. indicando tutti i riferimenti anagrafici e di contatto dell’attività e degli operatori che prenderanno parte alle lezioni compilando il seguente modulo https://goo.gl/forms/KMGcFSXbt5BouU0H3 o contattando (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13) il numero telefonico 0884 581998.

 

Con gli occhi (ben) aperti

Con gli Occhi Aperti, il festival di Bottega degli Apocrifi sulle Nuove Generazioni

Il Festival / Focus sulle Nuove Generazioni di Bottega degli Apocrifi ha raggiunto la sua quattordicesima edizione. Dalla drammaturgia alla scena, dalla creazione musicale al canto, dal rito dello spettacolo all’assemblea pubblica. Ecco tutti gli appuntamenti.

La quattordicesima edizione del Festival Con gli Occhi Aperti – ideato da Bottega degli Apocrifi e inserito per il triennio 2017-19 nel progetto Teatri del Gargano, sostenuto dalla Regione Puglia – ha già visto due importanti appuntamenti il 27 aprile, con lo spettacolo in matinée per le Scuole “L’abito nuovo”, e il 12 maggio con la produzione di comunità “inCoro”, che ha portato oltre 700 persone al Castello di Manfredonia.

Il Festival, che col passare degli anni si è andato sempre più delineando come un Focus a tutto tondo sulle “nuove generazioni”, prosegue ora indagando il rapporto dei ragazzi con la scrittura, con la scena, con la creazione musicale, ma anche col Territorio. Di seguito tutti gli appuntamenti:

Sabato 26 maggio ore 20.30 DI PRECISE PAROLE SI VIVE, E DI INSTAGRAM

Avvicinamento alla scrittura di un gruppo di adolescenti immersi nella quotidiana lotta per la normalità, che scoprono come siano i loro difetti a renderli “drammaturgicamente” interessanti.

Liceo “A. G. Roncalli”

POSTI LIMITATI

Mercoledì 30 maggio ore 20.30 CHE C’IMPORTA DEL MONDO (mentre Shakespeare distratto sognava il Mercante di Venezia)

L’odio, la razza, la religione, il denaro visti da chi ha come chiodo fisso l’amore.

Un’azione teatrale, uno spettacolo forse, certamente un pezzo di vita di 35 ragazzi che al Bardo hanno scelto di dare del tu.

Liceo “A. G. Roncalli”

Giovedì 31 maggio ore 19.30 FACCIAMO L’APPELLO. STORIE DI RI-PARTENZE

Un’assemblea pubblica per incontrare chi parte, chi resta, chi torna, chi investe sul territorio.
Un momento in cui la politica ascolta e i ragazzi (si) interrogano, per tracciare insieme una nuova mappa possibile.

A cura dei ragazzi di Ri-generazione Apocrifi

Venerdì 1 giungo ore 19.30 CHE BANDA SUONA!

Ovvero quello che succede a dei ragazzini tra gli 11 e i 13 anni quando la musica diventa un esercizio di libertà.

Istituto Comprensivo Croce-Mozzillo

Martedì 5 giugno ore 20.30 IL SOGNO DI UN QUARTIERE

Momento pubblico di un progetto di quartiere dedicato alla zona Croce, che vede 20 bambini dai 6 ai 10 anni catturare i suoni quotidiani che li circondano e trasformarli in musica.

Progetto “Animiamo il quartiere Croce” dell’Associazione SS. Redentore

Venerdì 8 giugno ore 19.30 GLI IRREQUIETI

100 bambini in coro possono far spuntare i fiori, fermare la pioggia, creare un girotondo contro la guerra e rivendicare il diritto alla felicità. Difficilmente però riescono a stare tutti fermi contemporaneamente.

Istituto Comprensivo Croce-Mozzillo

Sabato 9 giugno ore 20.30 SHAKESPEARE NON ESISTE

E’ una voce che gira per i corridoi delle Accademie più illustri e lascia insonni i più grandi studiosi.

Ma a chi si è innamorato con Giulietta, a chi ha giocato sul filo della follia con Amleto, a chi almeno una volta è stato Asino nel bosco non importa. La pensa così l’Orchestra dei Felici Pochi che gioca irriverente con i più celebri brani musicali composti per le opere di Shakesepare.

Progetto “La casa dei ragazzi e della musica”

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero

Boom 2017

Boom di arrivi e presenze a Manfredonia nel 2017

Dai dati ufficiali di PugliaPromozione la città del golfo segna 211.455 turisti (+22%) ed entra nella top 30 regionale.
Boom turistico di Manfredonia, che nell’anno 2017 registra un +22% (+ 5% la media regionale), risultando tra le località che segnano l’incremento più sostanzioso rispetto al 2016.

I dati ufficiali sono stati diffusi dall’Osservatorio di PugliaPromozione, e vedono la Puglia confermarsi tra le destinazioni preferite sia dal mercato nazionale che internazionale:“+4,8% gli arrivi complessivi (italiani + stranieri) e +5,2% i pernottamenti. Si attesta sul +7,2% l’incremento dall’estero con buone crescite in particolare da: Paesi Bassi, Australia, Stati Uniti d’America e Germania”.

Ottime performance anche per Manfredonia che registra un totale di 211.455 di presenze ed arrivi di italiani e stranieri (31.537 unità in più rispetto all’anno precedente), piazzandosi in graduatoria davanti a località rinomate, come Brindisi, Santa Cesarea Terme, Isole Tremiti, Trani, Bisceglie, Barletta, Castellana Grotte, Monte Sant’Angelo, Margherita di Savoia, Castro e Bisceglie.

Entrando nello specifico, Manfredonia ha fatto registrare tra gli italiani 34.906 arrivi e 140.670 presenze e tra gli stranieri 7.814 arrivi e 28.065 presenze, per un totale di 42.720 arrivi e 1682.735 presenze. A fare netto balzo in avanti rispetto al 2016 sono sicuramente le presenze degli italiani passate da 113.029 a 140.670, così come registra il segno più il numero di presenze straniere (da 25.516 a 28.065). Nel 2016, il numero totale di arrivi e presenze a Manfredonia era pari a 179.918.

Dati incoraggianti che fanno il paio con quelli diffusi dal Mibact ePolo Museale della Puglia, che a gennaio 2018 avevano incoronato Manfredonia come città regina del turismo culturale 2017 con le presenze registrate tra il Parco Archeologico di Siponto (81mila) Castello Svevo Angioino (68mila), i due siti piazzatisi rispettivamente al secondo e quarto posto tra tutti i siti regionali.

” I numeri, si sa, sono ostinati e spesso parlano da sé – commenta Saverio Mazzone, Amministratore Unico dell’Agenzia del Turismo -. L’impronta data dall’Amministrazione, negli ultimi anni, sulle politiche di riqualificazione e rilancio turistico sta centrando l’obiettivo. Non resta che perseguire la strada della valorizzazione e promozione, investendo nell’aumento del numero e della qualità dei servizi. Augurandoci che i vari fronti aperti sul tema della progettazione culturale mettano in moto un circuito virtuoso che si faccia leva di sviluppo economico ed aumento occupazionale. In uno con l’aumento di consapevolezza della nostra comunità sull’immenso patrimonio artistico e storico del territorio; un patrimonio che, giova sempre ricordarlo, appartiene a tutti i cittadini”.